TrevisoAccessibile

Indice rapido


Dove sei: Home page > News > Scheda notizia


#PID Digitale: 3 imprese su 5 ancora indietro nelle tecnologie 4.0

La mappa della maturità digitale delle imprese

Immagine #PID Digitale: 3 imprese su 5 ancora indietro nelle tecnologie 4.0

Digitale: 3 imprese su 5 ancora indietro nelle tecnologie 4.0


I numeri a livello nazionale


I Pid hanno già aiutato oltre 30mila imprenditori a familiarizzare con i vantaggi delle tecnologie 4.0. La rete degli 88 “Punti impresa digitale” realizzata dalle Camere di commercio per rendere le Pmi più consapevoli delle opportunità di crescita legate alla quarta rivoluzione industriale. 
Oltre 20mila sono stati i partecipanti ai corsi e agli eventi (in)formativi tematici organizzati dai Pid presenti in tutta Italia; quasi 8mila imprese hanno misurato online gratuitamente la propria maturità digitale con il test di autovalutazione SELFI4.0 disponibile su www.puntoimpresadigitale.camcom.it; più di 500 imprenditori hanno richiesto un assessment approfondito condotto dai Digital Promoter all’interno del network;  oltre 4mila aziende hanno avuto accesso ai 28,5 milioni di euro erogati attraverso voucher dai Pid per acquistare servizi di consulenza e formazione 4.0. Sono soprattutto micro e piccole imprese del nord che operano in prevalenza nel settore dei servizi  ad essersi rivolte al network camerale lanciato a fine giugno 2017.


La mappa della maturità digitale delle imprese


Il 60% delle imprese si colloca nelle prime fasi del processo di digitalizzazione e di adozione delle tecnologie della “new digital wave", mentre il 30% ha intrapreso il cammino verso la digitalizzazione e solo il 10% può essere realmente considerato consapevole delle opportunità offerte dalla quarta rivoluzione industriale.
Più in particolare secondo la fotografia dei  7.808 self assessment eseguiti dalle imprese, nel digitale: l’11% è Esordiente, perché legato ad una gestione tradizionale dell'informazione e dei processi;  il 49% è Apprendista, utilizza cioè strumenti digitali “di base”; il 30% è Specialista con una buona parte di digitalizzazione dei processi;  il 7% è Esperto poiché applica con successo i principi dell'Impresa 4.0; solo il 3% è un Campione con una buona digitalizzazione dei processi e ricorso a tecnologie 4.0.